GREEN PASS IN AZIENDA: Cosa rischio se non metto in atto le disposizioni

Quali sono le conseguenze per aziende e dipendenti che non rispettano l’obbligo di Green Pass in azienda?


Dal 15 Ottobre scatterà l’obbligo per tutti i lavoratori del settore Pubblico e Privato di esibire il Green Pass per accedere ai luoghi di lavoro.

In questo articolo vediamo quali possono essere le conseguenze per coloro che non rispetteranno le direttive del Governo.

Conseguenze per il lavoratore


CASO 1: Il lavoratore comunica di non essere in possesso del GP prima dell’ingresso in azienda

CONSEGUENZA: ASSENZA INGIUSTIFICATA (MASSIMO FINO AL 31 DICEMBRE 2021) E NESSUNA RETRIBUZIONE


CASO 2: Mancato possesso del GP al momento della verifica prima dell’ingresso

CONSEGUENZA: ASSENZA INGIUSTIFICATA (MASSIMO FINO AL 31 DICEMBRE 2021) E NESSUNA RETRIBUZIONE


CASO 3: Mancato possesso del GP per 5 giorni dipendenti da aziende <15 dipendenti

CONSEGUENZA: Il datore di lavoro può SOSPENDERE il dipendente per la durata del contratto di lavoro stipulato per la sostituzione fino a un massimo di 10 giorni, rinnovabili una sola volta


CASO 4: Accesso al luogo di lavoro senza GP

CONSEGUENZE:

  • SANZIONE AMMINISTRATIVA da € 600 a € 1.500 può raddoppiare in caso di recidiva

  • PROCEDIMENTO DISCIPLINARE

CASO 5: Rifiuto di fornire il GP o falsa comunicazione di mancato possesso

CONSEGUENZA: PROCEDIMENTO DISCIPLINARE


CASO 6: Il dipendente non si presenta all’ingresso perché non ha il GP

CONSEGUENZA: PROCEDIMENTO DISCIPLINARE


Conseguenze per il datore di lavoro


CASO 1: Mancata adozione delle misure organizzative entro il 15 ottobre 2021

CONSEGUENZA: SANZIONE AMMINISTRATIVA da € 400 a € 1.000


CASO 2: Mancato controllo

CONSEGUENZA: SANZIONE AMMINISTRATIVA da € 400 a € 1.000, può raddoppiare in caso di recidiva


13 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti