BONUS E AGEVOLAZIONI 2022

Tutto quello che si può richiedere presentando il modello ISEE

A seguito della pandemia e dei rincari di luce e gas, il Governo Italiano ha predisposto una serie di bonus legati al reddito per aiutare i nuclei che hanno un Isee (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) basso.


I bonus non riguardano solamente le famiglie con figli ma toccano anche il tema bollette, sostegno psicologico e sostegno ai giovani.

Vediamoli con ordine.

 

ASSEGNO UNICO

Ne abbiamo già ampiamente parlato in un precedente articolo, la misura sicuramente più importante del periodo è l’assegno unico universale, dedicato ai genitori con figli a carico dal settimo mese di gravidanza fino ai 21 anni di età.


L’importo riconosciuto diminuisce con l’aumento del reddito, ma si può usufruire dell’agevolazione anche senza presentare l’Isee: in quel caso verrà riconosciuto automaticamente il valore più basso di 50 euro ogni mese per singolo figlio.

 

BONUS NIDO

Anche per questo secondo bonus, il valore varia a seconda dell’Isee.

Si tratta di un rimborso di tutta o una parte delle spese per iscrizione e rette mensili ad asili nido, deve essere presentata dal genitore che sostiene l’onere del pagamento delle rette e deve indicare le mensilità relative ai periodi di frequenza scolastica, compresi tra gennaio e dicembre 2022.

Se non si presenta l’Isee si rientra nella fascia di contributo più bassa, fino a un massimo di 136,37 euro al mese

 

BONUS CASA UNDER 36

È stato prorogato anche per il 2022 il Bonus casa under 36, dedicato ai giovani nati a partire dal 1986 che vogliono comprare la prima abitazione. La Legge di Bilancio 2022 ha prorogato il termine per fare domanda dall’originario 30 Giugno al 31 Dicembre 2022

Il bonus spetta a chi non ha ancora compiuto 36 anni nell'anno del rogito, ha un Isee inferiore a 40.000 euro e può dimostrare di dover accendere un mutuo non superiore a 250mila euro per l'acquisto di una prima casa.

 

BONUS PSICOLOGO

Altra misura legata agli effetti della pandemia è il Bonus psicologo, inserito a febbraio nel decreto Milleproroghe e per il quale sono stati stanziati 20 milioni.

Di queste risorse, metà saranno usate per il bonus e metà per il reclutamento di professionisti e per il rafforzamento delle strutture sanitarie.

Il voucher arriverà fino ad un massimo di 600 euro all'anno e sarà possibile accedere in base all’Isee: il valore massimo dovrà essere 50.000 euro.

 

CARTA ACQUISTI

Per i cittadini che si trovano in una situazione di disagio economico c’è anche la Carta acquisti, concessa a cittadini dai 65 anni in su o di età inferiore a tre anni che rispettino diversi requisiti, fra cui un Isee in corso di validità inferiore a 7.120,39 euro.

Ogni due mesi vengono accreditati 80 euro utilizzabili nei negozi che espongono l’etichetta “carta acquisti” oppure per pagare le spese di luce e gas.

 

BONUS SOCIALE

Uno degli ultimi provvedimenti è l’estensione del Bonus sociale per le bollette. Il governo ha alzato, dall’1 aprile e fino al 31 dicembre 2022, il tetto Isee da 8.000 a 12.000 euro.

Il Bonus sociale non va richiesto ma viene riconosciuto in automatico sulla base dei dati condivisi dall’Inps a seguito della presentazione del modello Isee.



17 visualizzazioni0 commenti
1595515556_image (2).png